Da cosa dipende il prezzo dell’oro?

di Redazione Commenta

Vi siete mai chiesti da che cosa dipenda il prezzo dell’oro? E quali siano le determinanti che a livello internazionale e nazionale possono influenzare il prezzo dei metalli preziosi come quelli che potete acquistare su Oro pazzia Gioielli? Se ne avete la curiosità o volete semplicemente saperne di più prima di compiere un acquisto di gioielli e oggetti in oro, qui abbiamo riassunto tutto quello che dovreste conoscere!

Tralasciando l’ipotesi che si tratti di un oggetto in oro particolarmente pregiato, o un gioiello in cui il valore è determinato soprattutto dalla lavorazione artigianale, sono numerosi i fattori che influenzano il prezzo della materia prima.

A livello globale, ad esempio, i prezzi dell’oro tendono ad aumentare quando vi è sfiducia sul futuro, o si teme un’escalation di tensione in ottica mondiale. Il perché è semplice: l’oro è considerato una fonte di “sicurezza” in mezzo allo scenario economico o geopolitico. Storicamente, il prezzo dell’oro cresce in occasione di guerre, instabilità geopolitiche e tanto altro ancora, divenendo ancor di più il principale e più conosciuto bene rifugio.

Ancora, si tenga conto che una ragione comune per detenere l’oro è quello di fruire di una copertura contro l’inflazione e contro la svalutazione della moneta. I valori delle valute fluttuano, ma i valori dell’oro, in termini di ciò che con un oncia d’oro si può comprare, rimangono almeno stabili nel lungo periodo. A influenzare il lingotto è anche l’evoluzione del dollaro USA, che è ancora la valuta di riserva dominante al mondo, rendendola dunque una delle principali valute che i diversi Paesi detengono per le negoziazioni internazionali. Il prezzo dell’oro e la forza del dollaro hanno una relazione inversa piuttosto chiara: quando il dollaro è forte, l’oro è più debole, e viceversa.

Tra gli altri fattori di influenza, citiamo anche i comportamenti delle banche centrali, come la Fed negli USA o la BCE in Europa, le quali detengono oro in maniera notevole: quando le queste banche centrali iniziano a comprare altro oro, in quantità maggiori di quelle che vendono, i prezzi dell’oro sono portati a incrementare. Naturalmente, impattano sul prezzo dell’oro anche i settori della gioielleria e dell’industria e in particolar modo quel che accade in alcuni mercati: oltre la metà della domanda di oro proviene dai gioielli e la Cina, l’India e gli Stati Uniti sono i tre Paesi con le maggiori richieste. Oltre alla gioielleria, un altro 12% della domanda di oro viene generato da applicazioni industriali: pensate ai produttori di dispositivi elettronici, dai computer ai sistemi GPS, e di dispositivi medici come gli stint cardiaci.

Dunque, se si prevede di acquistare oro, è necessario ricordare che il prezzo del bene è influenzato anche dai costi di produzione, dall’offerta di moneta, dalla stabilità finanziaria o geopolitica, dalla domanda generata dalla gioielleria e dall’industria, e così via. In altre parole, l’oro è una risorsa finita e quando le condizioni economiche globali rendono l’oro più attraente, la domanda d’oro aumenta, facendo aumentare anche il prezzo dell’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>